Villa d'Este a Tivoli: informazioni utili, orari, storia, curiosità, indirizzo e mappa


Villa d'Este a Tivoli

Un po' di storia sulla Villa d'Este a Tivoli

Il cardinale Ippolito d'Este ordinò la costruzione di Villa d'Este nel 1550. Il pittore, archeologo e architetto Pirro Ligorio ideò questo meraviglioso progetto che fu realizzato dall'architetto Alberto Galvani. Nel 1572 la decorazione pittorica delle sale del Palazzo fu quasi finita. Nel 1605, per volontà del cardinale Alessandro d'Este, iniziò una fase di restauro con lavori di riparazione nel giardino e negli impianti idraulici, riorganizzazione dei giardini e miglioramento delle fontane.

Altre opere di restauro sono state realizzate tra il 1660 e il 1670 sotto la direzione di Gian Lorenzo Bernini. Durante il XVIII secolo la Villa d'Este cadde in un periodo di declino che si aggravò quando divenne proprietà della Casa d'Asburgo. Alla metà dell'Ottocento, quando i duchi di Modena dettero al cardinale Gustav von Hohelohe il diritto reale della città, vennero svolte le riforme con cui la villa è tornata a ospitare importanti figure del mondo culturale.

Con la prima guerra mondiale, la villa divenne proprietà dello Stato italiano (1920-30), che intraprese una nuova fase di restauro aprendola al pubblico. I bombardamenti della seconda guerra mondiale danneggiarono la città e subito dopo la guerra venne effettuata una ristrutturazione radicale. Anni dopo sono stati eseguiti restauri che hanno contribuito con l’esposizione di opere come la fontana dell'Organo ed il "Canto degli Uccelli ".

Cosa è oggi la Villa d'Este a Tivoli?

Villa d'Este a Tivoli si trova molto vicino a Roma ed è un capolavoro della architettura italiana per la progettazione dei suoi giardini. È stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità nel 2001 dall'UNESCO ed è attualmente gestita dal Sovrintendente del Patrimonio Ambientale e Architettonico del Lazio.

Questo capolavoro di "giardino italiano" ha un'impressionante concentrazione di fontane, gigli d'acqua, grotte, giochi d'acqua e musica idraulica, ed è stato un modello imitato nei giardini europei del manierismo e del barocco.

Curiosità sulla Villa d'Este a Tivoli

Sapevi che una delle fontane più importanti di questo villaggio è la Fontana di Nettuno? Questa fontana fu originariamente realizzata da Gian Lorenzo Bernini e fu restaurata nel XX secolo. Grazie alla sua grande bellezza è diventata un modello per la realizzazione di molte fontane del XVIII secolo.

Perché visitare la Villa d'Este a Tivoli?

La Villa d'Este a Tivoli ha bellissimi giardini costruiti in terrazze in stile manierista molto tipiche nel Rinascimento approfittando della spettacolare collina del territorio. La sua realizzazione richiedeva molte innovazioni per portare l'acqua e per fornire la grande quantità di cascate, fontane e giochi d'acqua che sono stati utilizzati per la sua decorazione.

Questa villa è stata ispirata dalla Villa Adriana che era il ritiro aristocratico dell'imperatore Adriano e necessitò lo studio di varie tecniche romane di ingegneria idraulica.

Altre attrazioni nella zona

La Villa d'Este a Tivoli si trova a pochi chilometri da Roma. Ci sono molte ragioni per visitare Roma, camminare per le sue strade e angoli risveglia l'irresistibile desiderio di ritornarvi. Pertanto durante la vostra visita alla città eterna, non dimenticate di visitare le seguenti attrazioni:

I Musei Vaticani sono una delle principali attrazioni di Roma. All'interno ci sono migliaia di opere d'arte raccolte per cinque secoli dalla Chiesa cattolica. Certamente una delle ragioni principali per visitare i Musei Vaticani è la Cappella Sistina, considerata il capolavoro di Michelangelo.

Piazza di Spagna è uno dei luoghi più visitati di Roma. La scalinata monumentale è un luogo di incontro non solo per i romani, ma anche per i turisti e senza dubbio è stato l'ambiente ideale per un numero infinito di film.

Un'altra delle piazze che non possono non essere viste nella tua visita a Roma è Piazza Navona, situata nel luogo in cui si trovava nel anno 86, lo stadio di Domiziano (Circus Agonalis), che aveva una capacità di più di 30.000 spettatori dove i Romani apprezzavano i giochi atletici greci.

Informazioni Utili

Orari di apertura:

Gennaio, Novembre e Dicembre - dalle 8:30 alle 17:00
Febbraio - dalle 8:30 alle 17:30
Marzo - dalle 8:30 alle 18:15
Aprile - dalle 8.30 alle 19.30
Da Maggio ad Agosto - dalle 8:30 alle 19:45
Settembre - dalle 8:30 alle 19:15
Ottobre - dalle 8:30 alle 18:30

Chiuso il lunedì, il 1 ° gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre

Indirizzo e Mappa

Piazza Trento, 5 - Tivoli

Vedi la mappa

Raggiungi comodamente i musei con i nostri servizi di transfer!
Servizio di Transfer
SERVIZIO DI TRANSFER
Prenota Ora