Castel Gandolfo di Roma: informazioni utili, orari, storia, curiosità, indirizzo e mappa


Castel Gandolfo

Un po' di storia sul Castel Gandolfo

La costruzione di Castel Gandolfo si basa sull'antica e splendida villa romana di Albanum Domitianim che era la residenza che l'imperatore Domiziano ordinò costruire tra gli anni 81 e 96. La città rimase nell'oblio fino al 1200 quando la famiglia genovese Gandolfo costruì il castello in cima alla collina che domina il lago.

Anche quando l'impronta papale fu incisa a metà del Cinquecento, la ricostruzione della Residenza Papale fu disegnata da Carlo Maderno per Papa Urbano VIII nel XVII secolo, ma Pio XI aggiunse poi il Palazzo Papale e la villa Barbarini adiacente. La piccola piazza situata davanti alla Residenza fu rinominata nel 1870 con il nome di Piazza della Libertà durante il movimento per l'unità italiana. Il Palazzo Papale fu disabitato dal 1870 al 1929 quando Mussolini, con la firma del Trattato Laterano, riconosceva la Santa Sede come suo proprietario.

Cosa è oggi Castel Gandolfo?

Questo piccolo paese noto per la bellezza della natura che lo circonda e per l'eleganza della città e delle sue mura è uno dei borghi più belli d'Italia. Qui troverai:

PALAZZO PONTIFICIO costruito tra il 1624 e il 1626 da papa Urbano VII Barberini e progettato da Carlo Maderno. Gian Lorenzo Bernini partecipò all'ultimo stadio della costruzione e contribuì con un portale per i giardini che non esiste più ed alla realizzazione di una delle sue ali.

CHIESA DI SAN TOMMASO DE VILLANOVA è la Chiesa Collegiata che domina la piazza principale del paese. La sua costruzione è iniziata nel 1658 per conto di papa Alessandro VII Chigi e il progetto fu affidato al grande artista Gian Lorenzo Bernini.

ANTIQUARIATO DI VILLA BARBERINI La Villa Pontificia apparteneva alla famiglia Barberini e passò alla Santa Sede con il Patto Lateranense del 1929, si estende con un parco di 55 ettari. Attualmente ospita un importante museo d’antiquariato in sette stanze con collezioni notevoli.

NINFEO DORICO è il primo sito archeologico che si trova scendendo dal centro di Castel Gandolfo verso il Lago Albano lungo la Via Gramsci. Originariamente era parte della Villa Domizia, ma oggi è isolato da altri monumenti della immensa residenza imperiale che si estendeva attorno al lago.

NINFEO BERGANTINO, meglio conosciuto come Bagni di Diana, il Ninfeo Bergantino si trova sulla sponda occidentale del Lago Albano, a metà strada tra il Ninfeo Dorico e il Lago Emissario.

EMISSARIO DEL LAGO ALBANO è un canale artificiale di 1.800 metri che inizia sulla costa occidentale del lago Albano e termina nella città Mole di Castel Gandolfo.

Curiosità sul Castel Gandolfo

Sapevi che la cittadina di Castel Gandolfo si trova a circa 40 minuti da Roma e conta 8.000 abitanti e 136 ettari? Questo piccolo e tranquillo villaggio del Lazio ai piedi del Lago Albano diventa il centro dell'attenzione dell'Italia e del mondo cattolico ogni estate, grazie all'antico palazzo di Castel Gandolfo che è la residenza estiva del Pontefice Cattolico.

Sapevi che oltre al palazzo papale ci sono due conventi, una scuola, una fattoria, i giardini e l'Osservatorio Vaticano? Papa Urbano VIII è stato il primo a scegliere Castel Gandolfo come sua residenza estiva.

Perché visitare Castel Gandolfo?

Castel Gandolfo è comunemente conosciuto come la Città del Papa, in quanto ospita la residenza estiva del Papa. È un villaggio turistico situato in cima al Lago Albano ed è frequentato da turisti provenienti da tutto il mondo che apprezzano la posizione, il panorama, la squisita ospitalità e la raffinata bellezza. Il visitatore che entra per la prima volta nelle Ville Pontificie di Castel Gandolfo non può immaginare di trovarsi in una delle più famose ville dell'antichità.

Per i visitatori di Castel Gandolfo può essere un'attrazione vedere il Papa e la sua corte ed inoltre l’ insieme di edifici e palazzi che contornano Castel Gandolfo sono di grande interesse per gli amanti dell'architettura e della storia soprattutto per l'antichità di questo castello.

Altre attrazioni nella zona

Potrai completare la tua visita a Castel Gandolfo con un indimenticabile giro della Città del Vaticano.

I Musei Vaticani sono una visita essenziale per la grande collezione di opere d'arte situate al suo interno: dipinti, sculture, arazzi, gioielli e pezzi archeologici, tutto questo e molto altro ancora in un unico luogo. Inoltre, nel suo interno si trova la meravigliosa Cappella Sistina con gli affreschi del "Giudizio" di Michelangelo.

La Basilica di San Pietro è probabilmente la più impressionante chiesa che vedrai mai. La sua bellezza è indescrivibile con il suo opulento interno e il suo maestoso esterno dove troverai opere d'arte di grandi maestri come Michelangelo e Bernini. Da non perdere la splendida opportunità di salire sulla cupola e godere della vista di Piazza San Pietro.

Informazioni Utili

Come arrivare a Castel Gandolfo da Roma

Autobus: con la metro Linea A puoi raggiungere Anagnina, da qui potrai prendere il bus della compagnia Cotral che in 30 minuti ti porterà a Castel Gandolfo.

Treno: prendendo la linea ferroviara Roma-Albano alla Stazione Termini potrai raggiungere Castel Gandolfo in circa 40 minuti.

Indirizzo e Mappa

Castel Gandolfo - Roma

Vedi la mappa

Raggiungi comodamente i musei con i nostri servizi di transfer!
Servizio di Transfer
SERVIZIO DI TRANSFER
Prenota Ora