Musei Capitolini di Roma: informazioni utili, orari, storia, curiosità, indirizzo e mappa


Musei Capitolini

Un po' di storia sui Musei Capitolini

I Musei Capitolini sono il principale museo civico di Roma. La sede storica fu costituita nel Palazzo dei Conservatori e nel Palazzo Nuovo. I due edifici sono situati in Piazza del Campidoglio ristrutturata seguendo il disegno di Michelangelo e sono uniti dalla Galleria Lapidaria, un sottopassaggio che attraversa Piazza del Campidoglio senza uscire dai musei.

La creazione del museo è iniziata con la donazione di Papa Sisto IV nel 1471 di una collezione di bronzi, che lo rende uno dei più antichi musei nel mondo. Questa antica collezione è stata aumentata nel corso del tempo grazie alle donazioni di papi come Paolo III e Pio V che voleva togliere le sculture pagane del Vaticano. La situazione del museo è migliorata nel 1654 con la costruzione del Palazzo Nuovo. Il museo è stato aperto al pubblico per volontà di Papa Clemente XII nel 1734. Più tardi, Benedetto XIV, inaugurò la Pinacoteca capitolina con le collezioni private della famiglia Sacchetti e la famiglia Pio di Savoia.

Cosa sono oggi i Musei Capitolini?

Questi due edifici sono situati nel cuore di Roma e costituiscono i Musei Capitolini che attualmente offrono una notevole collezione di dipinti e sculture romane.

Forse l'opera più famosa che è conservata in questo museo è la statua equestre di Marco Aurelio, la copia si trova al centro della piazza mentre l'originale è esposto in un cortile coperto recentemente con vetro, dopo il lavoro di restauro.

Dopo i Musei Vaticani, i Musei Capitolini sono i più importanti da visitare in questa città perché conservano la memoria di Roma antica. I musei sono anche sede di numerose mostre temporanee non strettamente d'arte romana, conferenze e concerti.

Curiosità sui Musei Capitolini

Sapevi che la Pinacoteca Capitolina è la più antica raccolta pubblica di dipinti? Fu creata tra il 1748 e il 1750 con l'acquisto di dipinti dei secoli XVI e XVII che includono capolavori di Tiziano, Caravaggio e Rubens.

Sapevi che il Palazzo dei Conservatori era un vecchio edificio del Medioevo dove si incontrava il Consiglio pubblico di Roma? Michelangelo fu l'artista responsabile per la progettazione del restauro della facciata, purtroppo non potè finire il lavoro a causa della sua morte.

Perché visitare i Museoi Capitolini?

I Musei Capitolini sono uno dei musei più importanti del mondo. In essi, si può ammirare una vasta collezione di pezzi unici che sono un chiaro esempio di ciò che è stata Roma nella storia dell’ umanità come madre della civiltà. I Musei Capitolini sono i primi al mondo ad aprire le sue porte al pubblico nel corso del XV secolo.

Altre attrazioni nella zona

Roma è una città che ad ogni passo ti racconta la sua storia, ogni strada romana, ogni piazza, ogni pietra, racconta il passato di questa bellissima capitale del più potente impero dell'umanità. Al momento di decidere quali attrazioni visitare, tieni in considerazione le principali:
A pochi passi dei Musei Capitolini si trova il Foro Romano, uno dei siti archeologici più importanti del mondo oltre ad essere stato il nucleo della vita sociale e commerciale di tutto l'Impero Romano. In questa stessa area troviamo il Colosseo simbolo di Roma nel mondo e uno dei monumenti più fotografati e visitati. A 40 metri sopra il Foro Romano si trova il Palatino il più centrale dei sette colli di Roma che si distingue per essere una delle parti più antiche della città.

Informazioni Utili

Orari di apertura:

Ogni giorno dalle 9:30 alle 19:30

Ultimo ingresso: ore 18.30

Chiuso il 24 dicembre e il 31 dicembre nel pomeriggio, il 25 dicembre, il 1 gennaio e il 1 maggio

Indirizzo e Mappa

Piazza del Campidoglio, 50 - Roma

Vedi la mappa

Raggiungi comodamente i musei con i nostri servizi di transfer!
Servizio di Transfer
SERVIZIO DI TRANSFER
Prenota Ora