Foro Romano

Un po' di storia sul Foro Romano

Alla fine del VII secolo a.C. venne realizzato il Foro Romano che fu il centro della vita pubblica romana per oltre un millennio. Nel corso dei secoli sono stati costruiti vari edifici per l'attività politica, religiosa ed economica, e nel secondo secolo, edifici civili o basiliche, dove sono state sviluppate le attività giudiziarie. Alla fine dell'età repubblicana l'antico Foro Romano era inadeguato e poco funzionale come centro civile e amministrativo della città.

Gli imperatori e le loro dinastie aggiunsero solo monumenti di prestigio: Il tempio di Vespasiano e Tito e quello di Antonino Pio e Faustina dedicati alle memorie degli imperatori; l'arco monumentale di Settimo Severo, costruito all'estremità ovest della piazza nel 203 dC per celebrare le sue vittorie militari. Nel IV secolo dC sotto l'imperatore Massenzio fu costruito un tempio dedicato alla memoria del figlio Romulo e l'imponente Basilica della Velia fu ristrutturata. L'ultimo monumento che sorse nel Foro Romano fu la colonna del 608 dC in onore dell'imperatore bizantino Phocas.

Cosa è oggi il Foro Romano?

Con la fine dell'impero, il Foro Romano è stato dimenticato e venne gradualmente sepolto. Anche se nel XVI secolo era conosciuta la sua esistenza, è stato solo fino al ventesimo secolo che sono stati condotti gli scavi.

Attualmente il Foro Romano è uno dei luoghi più belli e interessanti di Roma, percorrendo la Via Sacra potrai immaginare com’ era più di 20 secoli fa, quando Giulio Cesare camminava per lì.

Con un po’ d’immaginazione potrai vedere come le basiliche si alzano di nuovo, come i templi si riempiono di offerte e come le voci del Senato e le orme dei soldati sfilano lungo la Via Sacra.

Le vestigia che si trovano nel Foro Romano sono impressionanti, soprattutto se li vediamo dalle colline vicine come quella del Palatino.

Curiosità sul Foro Romano

Sapevi che la zona in cui si trova il Foro Romano era in origine una palude? L'intera area è stata drenata nel VI secolo aC con la Cloaca Massima, uno dei primi sistemi di depurazione in tutto il mondo.

Sapevi che il Foro Romano, il Colosseo e il Palatino sono i tre siti archeologici più visitati della città di Roma? Il Colosseo per la sua maestosità e per il suo stato di conservazione, non ha bisogno di molta interpretazione, una volta dentro, è possibile comprendere l'organizzazione dei suoi spazi. Il Palatino è un po' più confuso, tuttavia sapendo che era la zona residenziale degli imperatori ci aiuta a risolvere molti dubbi. Il Foro Romano è un po' più difficile in quanto era un simbolo del potere romano e della vita sociale, religiosa e politica della sua società. Tuttavia, possiamo immaginare i suoi templi, archi, basiliche, colonne e dare vita alla Roma di oltre 2000 anni fa.

Perché visitare il Foro Romano?

Perché è un vero santuario della Roma antica, una preziosa fonte di informazioni se sei interessato alla storia dell'impero romano. È anche il luogo dove la vita della città si svolgeva: la politica, la giustizia, il commercio, la vita sociale e il culto degli dei, era cioè, il cuore della città di Roma.

Dopo questa splendida passeggiata attraverso la storia antica di questa città, ci aspetta un finale solenne, dall'uscita del Foro Romano possiamo ammirare la silhouette del grande Colosseo Romano, l'anima di Roma e lo splendore del suo impero.

Altre attrazioni nella zona

A poca distanza dal Foro Romano si trova il Palatino con un museo che contiene pezzi di grande interesse che vi aiuteranno a capire meglio le rovine della collina. In particolare:

  • i resti delle capanne di Romolo appartenenti all'VIII secolo aC.
  • la Casa di Augusto aperta al pubblico nel marzo 2008
  • il Criptoportico di Nerone che evoca gli intrighi dei primi successori di Augusto

Nella tua vista di Roma non puoi perderti le Catacombe. Le Catacombe hanno sempre affascinato l'immaginazione del visitatore ma oltre alle leggende e le credenze, non sono altro che i cimiteri sotterranei, soprattutto cristiani. Nel XIX secolo, Giovanni Battista de' Rossi scoprì le Catacombe di San Callisto, tuttavia oggi esistono più di 60 catacombe con centinaia di chilometri di gallerie e decine di migliaia di tombe.

Certamente, non puoi non vedere il Colosseo di Roma che è incluso nello stesso ingresso del Foro Romano e del Palatino.

I clienti che hanno visto questo museo hanno visto anche:

Musei Vaticani: biglietti, tour guidati, tour privati e Giardini Vaticani

Visualizza Museo

Colosseo: biglietti, tour guidati e privati - Musei Roma

Visualizza Museo

Palatino: biglietti, tour guidati e privati - Musei Roma

Visualizza Museo

Galleria Borghese:  Biglietti e Tour Privati - Musei Roma

Visualizza Museo

Informazioni Utili

Orari

Aperto

8:30 - 16:30 dal 2 gennaio al 15 febbraio
ultimo ingresso ore 15:30
8:30 - 17:00 dal 16 febbraio al 15 marzo
ultimo ingresso ore 16:00
8:30 - 17:30 dal 16 marzo all’ultimo sabato di marzo
ultimo ingresso ore 16:30
8:30 - 19:15 dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto
ultimo ingresso ore 18:15
8:30 - 19:00 dal 1 settembre al 30 settembre
ultimo ingresso ore 18:00
8:30 - 16:30 dall’ultima domenica di ottobre al 31 dicembre
ultimo ingresso ore 15:30
8:30 - 18:30 dal 1 ottobre all’ultimo sabato di ottobre
ultimo ingresso ore 17:30

Chiuso

Casa delle Vestali, Tempio di Venere e Roma e Arcate Severiane chiudono 30 minuti prima rispetto alla chiusura ordinaria dell'area archeologia.
Rampa Domizianea (tratto finale) 60 minuti prima.
25 dicembre, 1 gennaio. La biglietteria chiude un'ora prima rispetto alla chiusura del museo.

Indirizzo e Mappa

Via della Salara Vecchia, 5/6, 00186 Roma.

Vedi la mappa

Mostre

Mostre previste all'interno del museo:

Palatino e Foro Romano: nessuna mostra prevista.

Raggiungi comodamente i musei con i nostri servizi di transfer!
Servizio di Transfer
SERVIZIO DI TRANSFER
Prenota Ora