Colosseo

Un po' di storia sul Colosseo

La costruzione dell'Anfiteatro Flavio, meglio conosciuto come il Colosseo, inizia intorno all'anno 71 dC sotto l'imperatore Vespasiano d.C.. Il Colosseo è stato costruito in una valle, dopo aver asciugato un piccolo lago che Nerone usava per la Domus Aurea tra le colline di Palatino, Esquilino e Celio. L’imperatore Tito inaugurò il Colosseo nell’anno 80, ma 2 anni più tardi, chiuse i lavori che includevano il piano superiore.

Il Colosseo è diventato il più grande anfiteatro romano, con una struttura ellittica lunga 188 metri, larga 156 metri ed alta 57 metri. Fatto di mattoni e ricoperto in travertino è stato diviso in cinque livelli con una capacità di oltre 50.000 persone. Le sue aree sono state definite a seconda della classe sociale, quanto più erano vicino alla arena, più alto era il rango al quale appartenevano.

Nel XIX secolo, sono stati fatti lavori d'insediamento e rimodellamento del Colosseo, e sebbene durante la seconda guerra mondiale ha subito gli effetti degli attacchi questo monumento maestoso e imponente è diventato bene culturale della città e del mondo sopravvivendo al tempo e alle guerre.

Cosa è oggi il Colosseo?

Anche se attualmente il Colosseo Romano è ormai in rovina, continua a impressionarci per la sua grande dimensione e per la sua bellezza ed è per questo che dal 2007 è considerata una delle sette meraviglie del mondo moderno.

Il Colosseo Romano è oggi il simbolo di Roma nel mondo, ed è stato considerato una delle Sette Meraviglie del Mondo diventando un tesoro storico e archeologico in grado di ricordarci la grandezza dell'Impero Romano. Secondo una stima del Ministero della Cultura, l'Anfiteatro Flavio riceve 6 milioni di visitatori all'anno ed è al primo posto tra i monumenti più visitati d'Italia.

Curiosità sul Colosseo

Sapevi che per l'apertura del Colosseo venne organizzata una festa che durò 100 giorni dove decine di gladiatori furono uccisi? Nel 80 dC fu inaugurato il Colosseo romano, dopo tre anni di lavoro. Dion Casio, storico, ci racconta che durante i giochi inaugurali del Anfiteatro Flavio, 9000 tra animali addestrati e selvaggi perirono.

Sapevi che l'ingresso al Colosseo serve per entrare in tre musei? Con l'ingresso al Colosseo Romano si può anche entrare nel Palatino e al Foro Romano, ma è anche un'entrata valida per 2 giorni dal primo utilizzo.

Il Foro Romano è un vero santuario della Roma antica, dove una volta erano erette le basiliche, i templi, la Curia del Senato, la Tribuna degli Oratori o la Casa dei Vestali. Oggi possiamo vedere solo le sue rovine, ma potrai rivivere la sua storia in ognuno di questi magnifici scenari. Nella valle del Foro Romano sorge la Collina dei Palatino, dove si trovano le rovine della residenza imperiale la cui costruzione è stata avviata da Augusto e completata dai suoi successori, qui è possibile visitare le sedi, le basiliche, le gallerie sotterranee ecc.

Perché visitare il Colosseo?

Perché è parte della storia di un impero che, per il divertimento dei cittadini romani, qui organizzava lotte tra gladiatori o contro animali feroci e spettacoli fantastici come le “naumachie”, veri combattimenti navali in un’arena riempita d’acqua. Sotto l’arena del Colosseo c’erano numerosi corridoi e stanze adibite ad accogliere i gladiatori e gli animali feroci che potevano essere portati al centro dell’arena grazie a una serie di elevatori e di rampe di accesso.

Altre attrazioni nella zona

Molto vicino al Colosseo si trova il Foro Romano dove non potete perdervi:

  • i due Archi del Trionfo dove si distingue principalmente quello di Tito per la sua importanza storica e la sua dimensione. Questo Arco ricorda il trionfo di Tito sugli ebrei nell'anno 70.
  • il Tempio dei Dioscuri che con le sue tre colonne corinzie è diventato un'icona della Roma antica
  • la Basilica di Massenzio con la sua imponente struttura
  • la Casa delle Vestali con il suo suggestivo cortile interno dove possiamo ricreare la vita delle uniche sacerdotesse femminili di Roma la cui missione era legata al destino della città.

Molto vicino al Colosseo di Roma si trova il Castel Sant'Angelo, un forte che funzionò anche come palazzo, dove i Papi trascorsero lunghi periodi durante lassi di tempo difficili. Per questa ragione ha camere nobili, arricchite da eleganti affreschi rinascimentali.

I clienti che hanno visto questo museo hanno visto anche:

Musei Vaticani: biglietti, tour guidati, tour privati e Giardini Vaticani

Visualizza Museo

Palatino: biglietti, tour guidati e privati - Musei Roma

Visualizza Museo

Foro romano: biglietti, tour guidati e privati - Musei Roma

Visualizza Museo

Galleria Borghese:  Biglietti e Tour Privati - Musei Roma

Visualizza Museo

Informazioni Utili

Orari

Aperto tutti i giorni dalle 8.30 ad un’ora prima del tramonto.

8:30 - 15:30 dall'ultima domenica di ottobre al 15 febbraio
8:30 - 16:00 dal 16 febbraio al 15 marzo
8:30 - 16:30 dal 16 marzo all'ultimo sabato di marzo
8:30 - 18:15 dall'ultima domenica di marzo al 31 agosto
8:30 - 18:00 dal 1 settembre al 30 settembre
8:30 - 17:30 dal 1 ottobre all'ultima domenica di ottobre

Chiuso 1 gennaio, 25 dicembre. La biglietteria chiude un'ora prima rispetto alla chiusura del museo.

Indirizzo e Mappa

Piazza del Colosseo, Roma.

Vedi la mappa

Mostre

Mostre previste all'interno del museo:

Palatino: 21/03/2018 – 28/10/2018 “Il Palatino e il suo giardino segreto. Nel fascino degli Horti Farnesiani”

Raggiungi comodamente i musei con i nostri servizi di transfer!
Servizio di Transfer
SERVIZIO DI TRANSFER
Prenota Ora